Il Territorio della Costa d'Avorio

Territorio della Costa d'Avorio

Arte storia e cultura fra le ricchezze di questa Stato dell'Africa che malgrado tutte le difficoltà che vive è stato a lungo un modello per il resto del Continente Africano. La Costa d'Avorio fra i villaggi dei pescatori che sembrano uscire da un racconto e le belle spiagge, fra le colline verdi della Regione di Man, i ritmi africani intensi di musicalità e il grande Parco Nazionale Comoe il più esteso per l'Africa Occidentale, fra il chiasso e il fascino di Abidjan, tradizionalmente definita la Parigi dell'Africa Occidentale, sembra l'incontro di incongruenze incredibili, fra sfarzo e povertà, cosmopolita, esclusiva e pericolosa.


La Costa d'Avorio è uno stato dell'Africa Occidentale che confina ad ovest con la Liberia e con la Guinea, a nord con il Mali ed il Burkina Faso e ad est con il Ghana, mentre a sud si affaccia sul Golfo di Guinea. Ha adottato, come forma politica quella della repubblica presidenziale con capitale Yamoussoukro. Ex colonia francese, la Costa d'avorio ha mantenuto la lingua della sua antica dominatrice, a cui oggi si aggiunge una seconda lingua: il dioula.

Malgrado l'agitazione politica abbia ostacolato lo sviluppo economico del paese, la Costa d'Avorio rimane comunque uno degli stati più prosperi dell'Africa occidentale.

La religione più diffusa è certamente il cristianesimo che supera l'islam con un metto 45% di vantaggio. Solo l'11% della popolazione invece pratica culti animasti indigeni, mentre, sorprendente è la presenza di un 5% di persone che dichiarano di non seguire alcun culto.

Per la sua particolare posizione, la Costa d'Avorio presenta tre diversi climi che si dividono il paese a seconda della latitudine: equatoriale sulla costa, tropicale nel centro e arido nella parte più settentrionale; ciò nonostante sono individuabili tre stagioni: da aprile a maggio il clima sarà torrido e secco, da giugno ad ottobre sarà caldo e umido e da novembre a marzo caldo e secco.
Il nord è caratterizzato da paesaggi più tipici della savana, con clima secco e vegetazione bassa e rada. Al contrario, essendo ormai ben lontana dal deserto del Sahara, l'entroterra della Costa d'Avorio è caratterizzato da fitte foreste pluviali che ospitano una grande varietà di flora e fauna. All'interno del paese, per preservare le varie specie animali e vegetali dallo sfruttamento indiscriminato dell'uomo, è stato istituito un parco nazionale di grande interesse scientifico che rappresenta l'ultima porzione di foresta intatta dello Stato.
Le caratteristiche della costa invece possono dividersi in due: ad occidente troviamo una costa rocciosa con promontori, baie e scogli; la parte orientale è invece caratterizzata dalla presenza di grandi e profonde lagune spesso isolate dal mare grazie alla presenza di arcipelaghi sabbiosi.
Nelle regioni occidentali del paese troviamo gli unici rilievi montuosi tra cui, per altezza, spiccano i monti Nimba.

I tre fiumi principali non sono navigabili a causa delle rapide che li interrompono in più punti e della siccità che spesso ne prosciuga i letti.